Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare | Condizioni di vendita | Privacy
Ricerca avanzata » Login | Registrazione
Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
In uscita
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici

Newsletter
Iscrivendoti alla mailing list di Spirali, sarai sempre informato sulle novità editoriali e sulle attività promosse dalla casa editrice.


Archivio newsletter

Feed RSS
Cosa sono?

Agenda
Atom Atom
Atom RSS

In uscita
Atom Atom
Atom RSS

Novità

Atom Atom
Atom RSS

Promozioni

Atom Atom
Atom RSS



Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


L'arte ebraica e la cabala
Nadine Shenkar
L'arte ebraica e la cabala
Aggiungi alla wishlist
Anno: 2000
Pagine: 143
Prezzo: € 15,49
Dimensioni: cm 14,0x21,5
Legatura: cartonato con sovraccoperta

Collana: l'alingua
ISBN: 9788877705679

Estratto del libro
Il secondo comandamento resta un divieto formale di ogni rappresentazione materiale, ma il primo artista ebreo, Bezaleel, è designato nominalmente da Dio, che è prodigo con lui d'ispirazione divina, d'intelligenza, di saggezza e di abilità manuale affinché esegua la più magistrale delle opere artistiche del popolo ebraico: il mishkan, o Tabernacolo, dimora della presenza divina nel deserto dove si trasferisce il popolo ebraico dopo l'uscita dall'Egitto. Nonostante il secondo comandamento, gli artisti ebrei si sono espressi nel corso dei secoli in tutte le forme dell'arte. E, tuttavia, risulta netta la loro reticenza riguardo alle arti plastiche, e alla scultura in particolare.
Quarta di copertina
L'interdizione biblica ("Non ti farai né idoli né immagini di ciò che è lassù nel cielo né di ciò che è quaggiù sulla terra...") compie una traversata paradossale, che ha dato al pianeta opere artistiche straordinarie: dal Tabernacolo costruito da Bezalel, via via nei secoli fino alle opere di alcuni dei maggiori artisti del Novecento (Chagall, Soutine...).
Questo libro non si propone di aggiungere un nuovo inventario delle opere d'arte ebraiche al numero impressionante di libri già pubblicati sull'argomento. Intende piuttosto entrare nella questione dell'arte ebraica e tentare di cogliere il legame fra pensiero ebraico e produzione artistica.
Si propone d'indagare attorno al simbolo, alle sue fonti, alle idee che operano per la scrittura, al nesso tra fede ebraica e le sue espressioni visive, all'esoterismo e ai suoi simboli plastici. Auspica di seguire i sentieri della relazione dialettica fra creazione e interdizioni toraniche, fra la pressione della storia e le tendenze particolari dell'artista. Non pretende di essere né esaustivo, né erudito, né completo. Ma soltanto di essere una delle settanta sfaccettature di tale pensiero.
Vuoi condividere questo libro sul tuo sito/blog?
Usa il nostro Widget!


Copia il codice da inserire nel tuo sito/blog

Altri libri dello stesso autore


146 pagine, € 60,00

156 pagine, € 60,00

220 pagine, € 19,63
» Tutti i libri dello stesso autore