Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare | Condizioni di vendita | Privacy
Ricerca avanzata » Login | Registrazione
Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
In uscita
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici

Newsletter
Iscrivendoti alla mailing list di Spirali, sarai sempre informato sulle novità editoriali e sulle attività promosse dalla casa editrice.


Archivio newsletter

Feed RSS
Cosa sono?

Agenda
Atom Atom
Atom RSS

In uscita
Atom Atom
Atom RSS

Novità

Atom Atom
Atom RSS

Promozioni

Atom Atom
Atom RSS



Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


Manoscritti matematici
Karl Marx
a cura di Augusto Ponzio
Manoscritti matematici
Aggiungi alla wishlist
Anno: 2005
Pagine: 220
Prezzo: € 25,00

Collana: l'alingua
ISBN: 9788877707109

Marx si dedica alla matematica pura soprattutto negli ultimi anni della sua vita. Trova nel calcolo infinitesimale un argomento decisivo contro l'interpretazione "metafisico-mistica" della legge dialettica della negazione della negazione. I suoi scritti matematici, considerati all'interno dello sviluppo della scienza matematica, contribuiscono alla revisione critica della ricerca che va da Lagrange a Cauchy e Weierstrass.

Con questa edizione, Augusto Ponzio (sue sono la traduzione, la cura e l'introduzione) prosegue i suoi studi sul testo, avviati già nella prima metà degli anni settanta, in seguito alla pubblicazione dei Manoscritti in tedesco e russo (Mosca 1968).
Estratto del libro
I testi Sul concetto di funzione derivata e Sul differenziale furono scritti da Karl Marx nel 1881 per Friedrich Engels. “Per il generale” si trova scritto sul manoscritto, con riferimento al soprannome che la famiglia di Marx aveva dato a Engels. Marx espone la sua concezione della differenziazione algebrica e dell'algoritmo corrispondente per trovare la derivata di determinate classi di funzioni.
Quarta di copertina
I Manoscritti matematici di Karl Marx (1818-1883), oltre che per il contributo al calcolo infinitesimale, hanno implicazioni importanti nella logica formale e nella logica dialettica; come pure nella critica marxiana dell'economia politica e nella dinamica di fenomeni economici, già studiati nell'ampio manoscritto del 1875 sul rapporto tra saggio di plusvalore e saggio di profitto, da cui Engels trae il terzo capitolo del III Libro del Capitale. Marx si dedica alla matematica pura soprattutto negli ultimi anni della sua vita. Trova nel calcolo infinitesimale un argomento decisivo contro l'interpretazione “metafisico-mistica” della legge dialettica della negazione della negazione. I suoi scritti matematici, considerati all'interno dello sviluppo della scienza matematica, contribuiscono alla revisione critica della ricerca che va da Lagrange a Cauchy e Weierstrass.
Con questa edizione, Augusto Ponzio (sue sono la traduzione, la cura e l'introduzione) prosegue i suoi studi sul testo, avviati già nella prima metà degli anni settanta, in seguito alla pubblicazione dei Manoscritti in tedesco e russo (Mosca 1968).

Ascolta la presentazione del libro su Radio Rai3
Echi di stampa
Vuoi condividere questo libro sul tuo sito/blog?
Usa il nostro Widget!


Copia il codice da inserire nel tuo sito/blog

Novità